26 giugno 2017

Lo ha detto… Victor Hugo


Victor Hugo



Un libro è un ingranaggio. Diffidate di quelle righe nere su carta bianca. Sono delle forze; si combinano, si compongono, si scompongono, entrano l’una nell’altra, ruotano l’una sull’altra, si dividono, si legano, si accoppiano, fermentano. Questa riga morde, quella riga stringe e schiaccia, quell’altra trascina, quella riga soggioga. Le idee sono un congegno. Vi sentite attratti dal libro. Esso vi lascerà soltanto dopo avere dato una forma al vostro spirito. Talvolta i lettori escono dal libro completamente trasformati. Omero e la Bibbia fanno di questi miracoli.


(Victor Hugo, Prose filosofiche, 1860)



15 commenti:

  1. Vero! Metà del significato di una frase sta nella frase prima e in quella dopo.

    RispondiElimina
  2. Verissimo, immenso Victor Hugo!

    RispondiElimina
  3. I libri sono proprio come dice Victor Hugo: delle macchine da guerra!

    RispondiElimina
  4. Le frasi espresse in modo sublime da Hugo le faccio mie e le condivido. Grazie per aver pubblicato questa perla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la cosa più meravigliosa è che questo essere soggiogati e trasformati, questa dolce prigionia (che in realtà è liberazione)succede anche a chi lo scrive, il libro.

      Elimina
  5. ... concordo pienamente con questa metafora dell'ingranaggio, di una macchina complessa che funziona in virtù di una combinazione di elementi. Ingranaggio che si concretizza solo se si è molto rigorosi nello scrivere.

    RispondiElimina
  6. Il libro è vivo. Chi lo ha scritto era una persona diversa ad ogni pagina. Ogni giorno veniva in contatto con fatti e persone diverse, e portava delle piccole parti di loro nelle righe. Un brulicare di forze diverse che si intrecciano e danno vita a nuovi ingranaggi.
    Che belle queste brevi righe di Hugo.

    RispondiElimina
  7. La tua bella condivisione coincide con quanto ho detto durante un confronto avuto di recente con una cara amica sulla lettura di alcuni libri. Per certi versi, aprire un libro, apre noi stessi. Almeno dovrebbe se lasciamo che accada. Sempre bravissima e puntuale, Grazia.

    RispondiElimina
  8. Mi fa piacere che anche voi apprezziate queste parole di Victor Hugo. Mi emoziona sempre rendermi conto del potere delle parole, che in fondo nascono come segni convenzionali per intendersi. Quanta strada da allora! :)

    RispondiElimina
  9. Adoro Victor Hugo, lo stile che coinvolge, i personaggi pieni di umanità e anche la sua linea di pensiero.
    Questa citazione la condivido in pieno! Forse chi non ha mai trovato il libro che ti cambia la vita non può capire, e sembra assurdo anche dirlo, ma ci sono libri che possono avere grande importanza, che vanno oltre l'arricchimento culturale :)

    RispondiElimina
  10. Concordo pienamente. Il potere dei libri è enorme. La loro lettura può attivare processi di immedesimazione facilitandoci il compito di entrare nelle nostre emozioni, può aiutarci a cambiare punto di vista, ci offre l'opportunità di conoscere realtà diverse, ci trasporta in nuove dimensioni. Trovo bellissima questa tua condivisione!

    RispondiElimina
  11. I lettori, spesso, escono dal libro completamente trasformati: quanta verità!

    RispondiElimina
  12. Ha espresso in pieno la forza trascinante delle parole e del suo potere di trasformazione.

    RispondiElimina