18 dicembre 2015

La scrittura vista da Neil Gaiman






Il processo della scrittura può essere magico – a volte esci dalla finestra del piano superiore e semplicemente cammini attraverso l’aria sottile, ed è felicità, estrema e assoluta. La maggior parte delle volte è il processo di mettere un parola dietro l’altra.







Neil Gaiman, all'anagrafe Neil Richard MacKinnon Gaiman (1960), è uno scrittore, fumettista, giornalista e sceneggiatore televisivo e radiofonico britannico. Il sito che porta il suo nome è un ottimo esempio di sito statico piacevole quanto un blog, perciò vi consiglio di farci un giro. Dedicato a questo autore esiste anche un sito italiano, Neilgaimania.


Vi riporto qualche frase dai consigli di Neil agli autori.


Scrivete. Finite quello che avete scritto. Cercate un editore che pubblichi "quella cosa", qualunque sia, e speditegliela. Prima o poi, se non rinunciate e avete una certa quantità di capacità o talento o fortuna, sarete pubblicati.

Tutto quello che state per scrivere o avete scritto è bene; tutto quello che vi fa smettere di scrivere è male.

Credete in voi stessi. Continuate a scrivere.




 

26 commenti:

  1. Lo scrittore che passeggia tra le nuvole... ! :-)

    RispondiElimina
  2. Non c'entra niente forse, ma questo testo mi ha fatto pensare al "salto quantico"...
    Conosci? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo molto superficialmente. Cosa intendi?

      Elimina
    2. Eccomi, scusami!
      Avevo letto il tuo commento, mi ero riservata di risponderti in un momento di calma, e poi mi sono scordata!
      Il salto quantico è il momento in cui tutte le energie prodotte nel dedicarsi a uno scopo si concretizzano nel mondo reale (in poche parole portano un risultato). Ne avevo parlato qui: http://appuntiamargine.blogspot.it/2014/09/senza-fretta-e-senza-sosta-lo-scrittore.html

      (mentre cercavo l'articolo ho notato un'agghiacciante "d" eufonica nel titolo: chiedo venia!)

      Elimina
    3. Ah ah, io inorridisco per le mie "d" eufoniche e non le noto negli altri? L'ho sempre detto, sono il lettore ideale. :)

      Elimina
    4. Grazie per le info sul salto quantico, sono andata a rileggermi il tuo post. :)

      Elimina
  3. Ho appena finito "On writing" di King e c'è un passaggio quasi identico. Immagino quindi che valga doppio. Ogni storia, anche quella che ci meraviglia di più, è stata scritta semplicemente una parola alla volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre una buona cosa da ricordare, soprattutto quando ci si perde tra arte e talento. ;)

      Elimina
  4. Ho letto American Gods e I ragazzi di Anansi: Gaiman scrive davvero con magia *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E l'inquietudine di Coraline, l'hai assaggiata? :)

      Elimina
    2. No, non è libro da bambini? (si noti il sarcasmo, anche forte XD)
      Non mi sono ancora inquietata con Coraline *__* Aggiungo alla lista infinita/da leggere ^_^

      Elimina
    3. Quella lista ormai mi spaventa. :D

      Elimina
  5. Sì felicità estrema e assoluta quando le storie si aprono come vele davanti a noi senza troppi impicci. Anch'io ho parlato di Gaiman di recente.

    RispondiElimina
  6. Mi piace soprattutto quando afferma "Credete in voi stessi. Continuate a scrivere."

    RispondiElimina
  7. "Non rinunciate"!
    Ha ragione.
    Non rinunciare mai alla magia della scrittura, a camminare attraverso o' aria, alla felicità che procura il mettere una parola dietro l'altra.
    So chi è, ma non ho mai letto qualcosa di questo autore. Devo farlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu allunghi la lista? ;)

      Elimina
    2. Mi piace un sacco allungare la lista. Il problema è poi smaltirla! :)

      Elimina
  8. Verissimo. Certi giorni si tratta proprio di mettere una parola dietro l'altra, per poi tornarci sopra quando si è pronti a camminare tra le nuvole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte capita anche di sedersi al PC con l'idea di mettere in fila le parole, perché non sembra un gran momento, e poi ritrovarsi tra le nuvole. :)

      Elimina
  9. Che bel post 😊 Grazie 🙏

    RispondiElimina
  10. Adoro Neil Gaiman! Adoro le sue atmosfere oscure ma speranzose dei suoi romanzi per bambini e le stesse atmosfere riadattate per gli adulti nei fumetti o nelle sceneggiature che scrive. adoro il fatto che sappia adattare la sua personale visione a più campi della scrittura, dai libri, ai fumetti, alla televisione :)

    RispondiElimina