1 settembre 2012

REQUISITI DI UN BUON DIALOGO



Coerenza. Ogni personaggio deve avere la sua voce, cioè un suo modo di parlare specifico: loquacità o sinteticità,  pause, scelta dei termini, struttura delle frasi, tick verbali e così via, che hanno origine da carattere, età e contesto sociale in cui è cresciuto. I personaggi non possono avere tutti la voce dell'autore! Questa personalizzazione è collegata al lavoro fatto sui personaggi prima di scrivere la nostra storia. Più a fondo saremo andati nella loro conoscenza, più ci sarà facile capire cosa dicono e come lo dicono.

Far emergere chiaramente le diverse voci sarà uno degli obiettivi non della prima stesura, quando i dialoghi dovrebbero uscire nel modo più spontaneo possibile, ma piuttosto della revisione.



(da "PER SCRIVERE BISOGNA SPORCARSI LE MANI" - Grazia Gironella)


Nessun commento:

Posta un commento