4 giugno 2012

IL CONFLITTO



In ogni storia saranno presenti ostacoli per il protagonista, perché senza conflitto non esiste storia degna di essere raccontata. Uno solo però sarà l'ostacolo principale - un antagonista, una situazione, una debolezza del personaggio - al centro della vicenda, e quell'ostacolo dovrà essere abbastanza solido da svolgere bene le sue funzioni:
- portare alla luce, impedire o modificare i desideri del protagonista
- mettere il protagonista sotto pressione, obbligandolo non solo ad agire, ma ad agire con uno scopo preciso
- preparare la strada a ulteriori complicazioni che arricchiranno la trama
- sostenere la tensione lungo tutta la storia
- aumentare le poste in gioco per i personaggi.

(da "Per scrivere bisogna sporcarsi le mani" - Grazia Gironella)


Nessun commento:

Posta un commento